Fondazione Banca Agricola Mantovana Fondazione Banca Agricola Mantovana Fondazione Banca Agricola Mantovana
Homepage
Fondazione
Atti
Finalità
Banca delle Idee
richiesta contributi
Utilizzo del logo
Risorse
Progetti
Borse di Ricerca post laurea
Bando Ass. stranieri
Famiglia Drigo
Donazioni/Partners
Museo Numismatico
Galleria d'Arte
Sala Lanfranco
Biblioteca
News - Eventi
Contatti
Galleria d'Arte della Fondazione
« Torna all'indice delle opere « Opera precedente  |  Opera successiva »
S. Margherita da Cortona , 0
Olio su tela
cm. 273x170
 
Giuseppe Bazzani

... Siamo di fronte ad un dipinto del Bazzani della fase tarda e in eccellente stato di conservazione.
L'artista abbandona l'elegante fraseggio rococò che aveva caratterizzato le opere databili dal 1740 in poi: dipinti luminosi, frizzanti come le Quattro Stagioni, ora presso il Museo di Stoccarda, provenienti da palazzo Di Bagno, le decorazioni parietali di palazzo Cavriani e di palazzo Bianchi. Od ancora lo splendido S. Longino, S. Andrea, S. Elena e la reliquia del PP. Sangue della Fondazione della Banca Agricola Mantovana.
La linea è ora meno incisiva, l'impasto del colore ha stesure più meditate e sobrie, l'atmosfera si offusca, si fa vesperale. Colpisce in questo dipinto l'accordo fra il rosso della veste dell'Angelo e il grigio vibrante di riflessi verdi del saio della Santa, disposti in modo da accentuare la situazione dell'estasi, vivissima nel volto macerato di Margherita stessa.
Questa condotta severa è stata posta in relazione con la "malconcia salute" e i casi esistenziali dell'artista. Tuttavia penso che il caso sia più complesso e investa una scelta di stile: non poteva il Bazzani recepire le istanze classicistiche e sacrificare il capriccio e la velocità esecutiva alla disciplina accademica. La vibrante stesura del periodo rococò di colori cangianti è rivolta a Venezia: dal Ricci al Pittoni, al Tiepolo, ai fratelli Guardi. Può solo farsi più abbuiata e dolente in anticipo sulla linea romantica di Francisco Goya con una scelta di campo molto netta.

Chiara Tellini Perina

« Torna all'indice delle opere « Opera precedente  |  Opera successiva »
Fondazione BAM Guida - Mappa