Fondazione Banca Agricola Mantovana Fondazione Banca Agricola Mantovana Fondazione Banca Agricola Mantovana
Homepage
Fondazione
Atti
Finalitą
Banca delle Idee
richiesta contributi
Utilizzo del logo
Risorse
Progetti
Borse di Ricerca post laurea
Bando Ass. stranieri
Famiglia Drigo
Donazioni/Partners
Museo Numismatico
Galleria d'Arte
Sala Lanfranco
Biblioteca
News - Eventi
Contatti
Galleria d'Arte della Fondazione
« Torna all'indice delle opere « Opera precedente  |  Opera successiva »
Mattino di marzo (veduta di Redondesco), 1940
olio su tela
cm 70x100
 
Mario Lomini
Redondesco, 1887 - Redondesco, 1948

Il bisogno di veritą dell'arte, assunto delle Secessioni d'oltralpe e di Munch, č accolto anche da Lomini, che cerca di conformare il suo stile e i suoi temi a quelli del movimento. Egli elabora una pittura inconfondibile, dove i piani cromatici, ora dilatati, ora franti, sono esaltati da una linea di contorno capace di astrarre dal lato sensibile una sintesi ottica e interpretativa del naturale. Si dedica a rappresentare gli istinti vitali e pulsionali dell'esistenza, senza tuttavia la concezione negativa e inconciliabile della lotta fra i sessi propria, per esempio, di Klimt: il soggetto drammatico e ambiguo della Salomč, del 1915, č risolto in una visione di schietto erotismo. Nei suoi ritratti, nei suoi nudi, nuovi sono i tagli compositivi per piani orizzontali: le figure fagocitano lo spazio o appaiono fantasmatiche da fondi bituminosi, coniugando il dato psicologico con l'immagine, secondo una modalitą affine a quelle di Cézanne, dei fauves e addirittura avvicinabili all'invenzione narrativa di Picasso.

« Torna all'indice delle opere « Opera precedente  |  Opera successiva »
Fondazione BAM Guida - Mappa